Il Castello ed i suoi spazi

Completamente restaurato all’inizio dell’800, mantiene tuttavia parti di precedenti edifici, come gli archi in tufo e i mattoni del XII secolo, i piombatoi difensivi sulle facciate, torri cilindriche merlate ed una quadrata.

L’area è adeguatamente fornita di collegamenti elettrici per catering ed intrattenimenti musicali.
Le aree aperte al pubblico sono attrezzate con impianti realizzati secondo le normative vigenti in materia di sicurezza.

Interni:

IL SALONE PRINCIPALE

Dimensioni: 55 metri quadrati
Salone di grande dimensione affacciato, attraverso due grandi finestre su un grande prato circondato da tigli secolari. Al suo interno due consolle sormontate da due grandi specchiere con decori dorati. I soffitti sono decorati e impreziositi di stucchi epoca rococò. Dal salone principale si accede alla sala da pranzo, alla galleria, alla sala biliardo e al salone biblioteca.

LA SALA DA PRANZO

Dimensioni: 35 metri quadrati
Affacciata sul viale e sul giardino tramite due grandi finestre, caratterizzata da soffitti decorati in stile barocco a motivi floreali. Le pareti sono impreziosite dalla presenza di mobili e boiserie in legni pregiati conformi ai gusti dell’epoca.

LA SALA BILIARDO

Dimensioni: 40 metri quadrati.
Affacciata sul prato tramite una grande finestra e sul giardino pensile contornante il castello attraverso un’unica porta finestra di grandi dimensioni Da questa sala si accede oltre che al giardino anche al salone principale.

LA GALLERIA

Dimensioni: 70 metri quadrati
Sala di grande effetto scenico, caratteristica della iconografia dell’epoca, grazie alle sei porte finestre piombate dalle quali si accede al giardino del castello. Al suo interno dominano sull’ampio soffitto gli stemmi di famiglia e ai muri una quadreria che rappresenta vari protagonisti della storia della famiglia proprietaria.

IL SALONE BIBLIOTECA

Dimensioni: 35 metri quadrati
Affacciato sul giardino tramite una grande finestra, questo spazio è dedicato alla lettura. E’ infatti caratterizzato da quattro suggestive librerie contenenti volumi e documenti che riportano fatti storici sia della famiglia stessa sia del Castello e del suo territorio.

Il PARCO

Di rara suggestività è il parco che circonda il Castello e prosegue per oltre 10 ettari di estensione. Percorrendo i viali si possono ammirare grandi distese verdi e alberi di alto fusto di origine secolari quali querce, ippocastani, tigli, olmi e aceri, intercalati da cedri del libano, carpini e tassi. Suggestivo è il sottobosco ricco di piante di mirto, di ginepro e di una miriade di piante autoctone.